A cuore aperto

Ho sempre avuto paura.
Paura di restare senz'aria, senza acqua, senza te.
Ho avuto paura di perderti, come tutto ciò che mi è passato tra le mani,
Mani con cui troppe volte ho accarezzato la tua schiena mentre dormivi,
con cui ho graffiato le tue spalle, mentre coprivi ogni parte del mio corpo.
Ho avuto paura di perderti, in ogni goccia di sudore che scivolava sul mio cuscino, la notte.
In ogni brivido, sulla mia schiena, mentre mi sfioravi con le labbra.

In ogni parola,
In ogni lacrima…
In ogni tacita promessa che non ho mantenuto.

Paura in ogni vestito che toglievi, lentamente,
prima di sdraiarti con me.

Ho avuto paura di perderti, ogni volta che arrivavi,
Ogni volta che, silenziosamente, andavi via,
ho avuto paura di perderti ogni volta che non ho parlato.

Ho avuto paura, si, una fottuta paura di perderti, per ogni volta che mi sono chiusa in me stessa,
e senza intenzione, giuro, ti ho voltato le spalle.

Ho avuto paura di perderti,
Tutte le volte che mi abbracciavi,
tutte le notti.

Ero terrorizzata, ogni volta che stappavamo una bottiglia,
Ogni volta che ho fatto l'amore, ebbra di te.

Paura delle tue favole, e dei miei castelli,
in aria, di sabbia.
Per i tuoi sguardi.

Nelle notti in cui mi svegliavo con pianti convulsi.
Nei sogni che mi tormentavano quando non eri accanto a me.

Paura di perderti per le cose non dette, quelle nascoste, quelle che bruciano dentro.
Paura, ogni volta, per i "ti amo",
per i "forse" ed i "non so"…
per i "vorrei" e i potrei"…

Paura, nei rimpianti,
Nei rimpianti che aumentavano ogni minuto che non ho vissuto con te.

Ho avuto paura, in ogni frase, scritta per te, su fogli di carta,
su pagine virtuali,
sull'inchiostro che ho mischiato all'amaro delle mie lacrime.

Paura di perderti, ogni volta che le tue mani, accarezzavano i miei capelli,
Paura di sapere che ti avrei potuto perdere, e
non ammetterlo.

Ora devo ammetterlo.

E' l'inverno che ho dentro, il cuore gelido,
come le lacrime che piango tutte le volte che penso a te,
Si….sono ancora capace di piangere.
Non davanti agli altri, però.
Ho pianto, quella sera, con te, ma, anche
in quel momento ho avuto paura di perderti.

Nostalgia.
Ricordi.
Ricordi.

Ricordi.

Tutte le mie storie d'amore sono uguali, tutte finite.

Nulla resiste in eterno con me.

A cuore apertoultima modifica: 2006-04-19T02:15:31+02:00da gattaminerva
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “A cuore aperto

  1. Il peggio è quando è lì, seduto accanto a te e senti nascere dentro la consapevolezza che già non è più tuo.. Ma forse è il concetto di base che è sbagliato. Crediamo di “possedere”, vorremmo essere tutt’uno con l’altra persona. Ma è raro che questo accada e tutti, ormai, hanno imparato a fingere. Certo che gli auguri sono fatti col cuore! Non mi permetterei mai di rifilarti qualcosa che non sia sincero.. 🙂 Un bacio. M.

  2. Ciao bella, ma allora la setimana prossima siamo nello stesso villaggio?
    Mmmmmmm, che bello!!!!!!
    Si, finalmente ci siamo tolti dai “garbassisi” la Juve, ma non per questo vinceremo lo scudetto, occhio al Palermo.
    Hai letto un mio vecchio post? Dai magari si festeggia in vacanza.
    TVB

Lascia un commento